Luce chiara sull'Islam!

Forum sull'Islam.
 
IndiceIndice  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  

Condividere | 
 

 Rispetto e Gentilezza verso i propri Genitori - Shaykh Ibn 'Uthaymin

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Mujahida
Potrebbe contribuire di più
Potrebbe contribuire di più


Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 16.02.11

MessaggioOggetto: Rispetto e Gentilezza verso i propri Genitori - Shaykh Ibn 'Uthaymin   Mer Feb 16, 2011 8:15 pm


SHAYKH IBN 'UTHAYMIN (rahimahullah) - da SHARH UL-'AQIDAT-IL-WASITIYYAH, PAGG. 673-676, Ediz. Daar-uth-Thurayyaa, 1421H (2000)


Ed essi (Ahlus Sunnah wal Jama'ah) comandano di essere gentili e rispettosi verso i propri genitori.
E questo a causa della grandezza dei loro diritti.

E Allah non ha fatto seguire il diritto di nessuno al Suo diritto o a quello del Suo Messaggero (صلى الله عليه و سلم), tranne quello dei genitori. Così Egli ha detto:

وَاعْبُدُواْ اللّهَ وَلاَ تُشْرِكُواْ بِهِ شَيْئًا وَبِالْوَالِدَيْنِ إِحْسَانًا

"Adorate Allah e non associate nessuno a Lui nel culto, e siate buoni verso i genitori."
[An-Nisa', 36]

Quindi il diritto del Messaggero (صلى الله عليه و سلم) è incluso nel comando di adorare Allah, poichè il culto non può essere correttamente stabilito fino a che non sia basato sul diritto del Messaggero (صلى الله عليه و سلم) attraverso l'amore verso di lui e il seguire il suo modo. Questo è incluso nella Sua affermazione "Adorate Allah e non associate nessuno a Lui nel culto". Come potrebbe qualcuno adorare Allah, se non attraverso il modo e l'esempio del Messaggero (صلى الله عليه و سلم)? Quindi quando qualcuno adora Allah in accordo alla legislazione del Messaggero (صلى الله عليه و سلم), allora ha adempiuto al suo diritto.

Poi, dopo questo, arriva il diritto dei genitori. Essi subiscono la difficoltà a causa del bambino, in particolare la madre. Allah l'Elevato ha detto:

وَوَصَّيْنَا الْإِنسَانَ بِوَالِدَيْهِ إِحْسَانًا حَمَلَتْهُ أُمُّهُ كُرْهًا وَوَضَعَتْهُ كُرْهًا

"E abbiamo ordinato all'uomo di essere gentile e rispettoso verso i suoi genitori. Sua madre lo ha portato con difficoltà e lo ha partorito con difficoltà." [Al-'Ahqaf, 15]

E in un altro aya:

وَوَصَّيْنَا الْإِنسَانَ بِوَالِدَيْهِ حَمَلَتْهُ أُمُّهُ وَهْنًا عَلَى وَهْنٍ

"E abbiamo ordinato all'uomo (di essere rispettoso e buono) verso i suoi genitori. Sua madre lo ha portato nella debolezza e nella difficoltà..." [Luqman, 14]

Quindi la madre incontra difficoltà durante la gravidanza e il parto e dopo il parto, e la misericordia e la gentilezza che lei mostra verso suo figlio è più grande di quella del padre verso di lui. Quindi lei è la più meritevole delle persone per la compagnia e il trattamento gentile, anche al di sopra del padre.

Un uomo venne dal Profeta (صلى الله عليه و سلم) e chiese: "O Messaggero di Allah, chi tra la gente è più meritevole della mia buona compagnia?" Egli disse: "Tua madre." Egli chiese: "Poi chi?" Egli disse: "Tua madre." Egli chiese: "Poi chi?" Egli disse: "Allora tuo padre."

Anche il padre incontra difficoltà riguardo i suoi figli e si preoccupa dei loro problemi ed è felice con ciò che li rende contenti e si impegna per tutto ciò che possa confortarli e metterli a proprio agio e che possa assicurare loro una buona vita. Egli attraverserebbe deserti e giungle per guadagnare da vivere per se e i suoi figli.

Quindi sia la madre che il padre hanno un diritto, qualsiasi cosa doveste fare per loro in termini di azioni, non soddisferebbe il loro diritto e per questo motivo Allah 'Azza wa jall ha detto:

وَقُل رَّبِّ ارْحَمْهُمَا كَمَا رَبَّيَانِي صَغِيرًا

"E dì: Mio Signore! Dona loro la Tua Misericordia, poichè mi hanno allevato quando ero piccolo." [Al-Isra, 24]

Quindi il loro diritto è da prima, cioè essi vi hanno allevati quando eravate piccoli quando non eravate in grado di giovare o danneggiare voi stessi.

Ed essere rispettosi verso i propri genitori è un obbligo individuale, secondo il consenso. E' per questa ragione che il Profeta (صلى الله عليه و سلم) ha dato la precedenza a questo sul Jihad sulla via di Allah, come nel hadith di Ibn Mas'ud. Egli ha detto: ho detto: "O Messaggero di Allah, quale azione è più amata da Allah?" Egli ha risposto: "L'esecuzione della preghiera nel suo tempo." Ho detto: "Poi cosa?" Egli ha risposto: "Essere gentili e rispettosi verso i propri genitori." Ho detto: "Poi cosa?" Egli ha risposto: "Il Jihad sulla via di Allah."

I genitori sono la madre e il padre. Per quanto riguarda il nonno e la nonna, allora si deve mostrare loro un trattamento gentile, ma non pari a quello indicato per i propri genitori. Questo poichè i nonni non sono sottoposti alla difficoltà cui sono sottoposti i genitori, i quali danno attenzione e controllano i propri figli. Quindi mostrare gentilezza ai nonni è obbligatorio nel senso del mantenimento dei legami di parentela ed essi sono i parenti più meritevoli di questo.
Tuttavia, riguardo al-Birr, o mostrare gentilezza ed essere rispettosi, allora questo è per la madre e il padre.

Cosa significa al-Birr?

Al-Birr è cercare di causare il bene per ciò che si è in grado di fare e di trattenere e respingere il danno.

Causare il bene in termini di ricchezza, servirli e cercare di renderli felici attraverso -ad esempio- l'essere allegri o il parlare loro amabilmente e il trattarli bene e il cercare di fare tutto ciò che possa renderli contenti.

E' per questo che il giusto parere è che è obbligatorio per il figlio servire il padre e la madre, fino a che questo non danneggi il figlio. Quindi se vi fosse un danno per lui, allora non sarebbe obbligatorio servirli, se non in caso di necessità.

E quindi noi diciamo: in verità l'obbedienza verso di loro è obbligatoria in ciò che li giova e che non danneggia il figlio. Per quanto riguarda ciò che danneggia lui, se questo è un danno in termini di religione, come il loro comando a lasciare qualcosa che è obbligatorio o fare qualcosa che è proibito, allora non è dovuta alcuna obbedienza a loro (in questo); o se questo danno per lui è in termini di questioni materiali, allora non è obbligatorio obbedire loro.


Per quanto riguarda la ricchezza, allora è obbligatorio per lui trattarli gentilmente attraverso lo spendere liberamente per loro, anche se è una grande quantità, fino a che questo non lo danneggi e non condizioni il suo bisogno.
Inoltre al padre è specificatamente permesso prendere dalla ricchezza del proprio figlio come egli desidera, fino a che questo non lo danneggi.

Quando riflettiamo sulla situazione degli uomini di oggi, scopriamo che molti di loro non trattano i genitori gentilmente ma piuttosto disobbediscono loro apertamente e li trattano male.

Potreste trovare qualcuno essere buono con i propri amici e non stancarsi di sedere con loro. Tuttavia, se dovesse sedersi con suo padre o sua madre soltanto per un'ora al giorno, lo trovereste nervoso come se fosse sui carboni ardenti. E questo non è un trattamento gentile. Piuttosto colui che mostra gentilezza, è uno che apre il cuore a sua madre e suo padre e li serve ed è devoto a loro e ha il massimo desiderio di soddisfarli con tutto ciò che è in grado di fare.

E come si dice comunemente, "Al-Birr è un investimento". Infatti se qualcuno è buono (verso i suoi genitori), allora riceverà una grande ricompensa nella prossima vita ed egli sarà anche rimborsato in questa vita. Perciò il buono o il cattivo trattamento dei genitori è, come viene comunemente detto, "un investimento" o un prestito. Se siete stati buoni con i vostri genitori, allora i vostri figli saranno buoni con voi e se siete stati disobbedienti con i vostri genitori, allora i vostri figli saranno disobbedienti con voi.

E ci sono molti resoconti secondo cui le persone che hanno trattato bene i propri genitori, sono poi stati trattati bene dai loro figli; allo stesso modo riguardo la disobbedienza ci sono resoconti che ci mostrano che coloro i cui figli sono stati disobbedienti, avevano disobbedito ai loro genitori.

Perciò Ahlus Sunnah wal Jama'ah comandano di essere gentili e rispettosi verso i propri genitori.

note: entrambi gli ahadith citati nel testo sono riportati sia da Al-Bukhari che da Muslim


Tornare in alto Andare in basso
http://thesalafimanhaj.blogspot.com/
 
Rispetto e Gentilezza verso i propri Genitori - Shaykh Ibn 'Uthaymin
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Atteggiamento aggressivo verso gli altri cani
» Nomi propri svedesi maschili
» Aggressività verso persone ed altri cani
» Sbadiglio....con verso!
» Genitori all'antica...

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Luce chiara sull'Islam! :: L'Islam e le sue scienze :: Donne, Famiglia e Matrimonio-
Andare verso: